Dall'inizio della primavera, una ventina di volontari presentano i mestieri e le attività del passato per ripristinare la vita di campagna della nostra regione. Il costruttore di corde, il cestaio, il filatore di lino o di lana, il ricamatore, il merlettaio, il tessitore, il tornitore di legno, il fabbro, il vasaio, il fabbricante di zoccoli, l'apicoltore, il falegname, il testimone dei mestieri del mare... vi invitano ad ascoltare, ad osservare, a sentire, a toccare, a gustare, a scambiare. Oltre a queste dimostrazioni regolari, ogni pomeriggio ci sono eventi speciali che si concentrano su abilità locali che sono state salvate dall'oblio. Li troverete nel calendario disponibile sul nostro sito web. Si prega di prevedere due ore per la visita.

Divertitevi anche al Parc des Jeux Bretons situato vicino al Museo.

Didascalie delle foto :
► Foto 1: Il fabbro
Foto 2: Il pescatore che fa la sua lenza con il crine di cavallo
Foto 3: Lavanderia al lavatoio con un volontario e i bambini in visita
Foto 4: Pane e panini sono cotti nel forno a legna
Foto 5: Volontario che prepara frittelle cucinate con aghi di pino
Foto 6: I volontari premono le mele per ottenere il succo
Foto 7: Il fabbro mette i visitatori al lavoro
Foto 8: Volontario che lavora sulla panca dell'asino per fare un manico di strumento da giardino (manico di vanga o zappa)
Foto 9: Volontario che fila la lana
► Foto 10: Fare un cestino di vimini
Foto 11: Un volontario che mostra il funzionamento della macchina per gli zoccoli
► Foto 12: Filatori di lana